Sinferie รจ la tua Agenzia turistica di fiducia.
Elenco località:
Cerca hotel in tutto il mondo!


Clicca e cerca la tua vacanza!



Descrizione:

DAL 25 LUGLIO AL 1 AGOSTO

L’Islanda è una terra isolata, viva e segreta, che nasconde un susseguirsi continuo di paesaggi mozzafiato, impossibili da dimenticare. Diversi i colori che la contraddistinguono. Verde, come il muschio, i licheni, le pianure, le valli incontaminate. Rosso, come la lava vulcanica, ma anche azzurro, come il cielo infinito, il ghiaccio eterno e il mare, presenza discreta, ma ingombrante che ti accompagna ovunque.

PROGRAMMA
1° Giorno: ITALIA - REYKIJAVIK. Trasferimento Valtellina - aeroporto. Partenza con volo di linea. Arrivo e trasferimento in pullman in albergo. Pernottamento.
2° Giorno: REYKIJAVIK - AKUREYRI AREA. Prima colazione. Partenza per il distretto di Skagafjördur presso l’altipiano di oltavördurheidi fino ad arrivare alla pittoresca regione di Borgarfjördur. Visita della cascata di Hraunafossar con la fonte termale più potente d’Europa: Deildartunguhver. È una cascata originata da un fenomeno naturale molto particolare, simile al carsismo. L’acqua scende dal ghiacciaio ad una temperatura molto bassa, ma anziché scorrere in superfice si infiltra sotto uno strato lavico permeabile dove assorbe il calore del sottosuolo. Fuoriesce calda in prossimità del canyon formato dal fiume Hvitá e vi si getta formando un salto di scarsa altezza ma piuttosto ampio. Visita al Museo Etnografico Glaumbær. La fattoria di Glaumbær si trova sopra una collina e con una ampia e stupenda vista sulle vallate circostanti. Le abitazioni che costituiscono la casa colonica risalgono a periodi storici differenti, e le fondamenta sono state spostate diverse volte nel corso dei secoli. Nel 2002 sono state rinvenuti i resti delle fondamenta dell’11° secolo, nel prato sottostante la collina ad est, ed è probabile che nel giro di una generazione le fondamenta in questione fossero state trasferite altrove. Glaumbær è la fattoria con la maggiore quantità di torba dell’intero paese. Le pareti sono erette con mattoni di torba, squadrati e stringati. Il legname utilizzato per le infrastrutture invece proviene per lo più dalle cataste di legna che si ammucchiano nelle spiagge dell’isola e che arrivano alla deriva dall’oceano. Per tal motivo si tratta di legno di diverse varietà e tipologie, non unitario ma variegato. Inoltre non si deve dimenticare che in tali strutture abitative la morfologia dei vani abitati variava continuamente a seconda delle necessità degli abitanti e delle modificazioni meteorologiche. Cena e pernottamento in hotel.
3° Giorno: AKUREYRI AREAMYVATAN AREA. Prima colazione. Partenza per Akureyri, dichiarata capitale del nord dell’isola e una delle più belle città islandesi e chiamata città del sole di mezzanotte; ricca di vivaci caffè, ristoranti e da locali notturni. Esplorazione delle meraviglie naturali della regione del lago Myvatan: le formazioni di lava di Dimmuborgir, la zona geotermica di Hverarönd, la fauna e la flora che fanno parte della ricchezza naturale dell’area. Visita a Godafoss, “La Cascata degli Dei”, una delle cascate più note e spettacolari situata nel nord dell’isola. Le acque del fiume Skjálfandafljót cadono per circa 12 metri su una larghezza di ca.30 m. La leggenda legata al nome della cascata Godafoss narra che nel 1000 d.C., l’oratore della legge Lagosumatur, di ritorno da Þingvellir dopo essersi convertito al cristianesimo, salì sul culmine della cascata e lasciò cadere tra i flutti gli idoli pagani. Poiché da sempre il popolo islandese è tollerante in materia di religione, egli lasciò che ogni membro della sua tribù scegliesse se seguirlo o rimanere legato alle antiche credenze. Ancora oggi gli Asatruar, cioè il 5% della popolazione che ha mantenuto nei secoli la religione pagana, si ritrovano presso la cascata in occasione del solstizio d’estate per celebrare la festa della luce ed eseguono il rito contrario a quello dell’oratore: dal basso della cascata lanciano in alto gli idoli quasi a volerli ripristinare al loro posto. Cena e pernottamento in hotel
4° Giorno: MYVATAN AREA- HÖFN AREA. Prima colazione. Visita della cascata di Dettifoss è una delle cascate più belle e famose di tutta l’Islanda: è alta 44 metri e larga 100 metri ma ha una portata d’acqua molto imponente. Si può ammirare da entrambi i lati del canyon, con effetti diversi, sosta ai crateri di Skutustadir un promontorio in cui si notano alcune forme coniche con un cratere centrale. In realtà non si tratta in questo caso di vulcani, ma di pseudocrateri, cioè di innalzamenti del terreno causati dal ghiacciarsi dell’acqua sottostante che poi, sciogliendosi d’estate ed evaporando, ha determinato l’implosione del terreno. Partenza per i fiordi orientali dell’isola fino al fiordo di Brejdafjördur attraversando la strada Öxi. Visita della località di Egilsstadir. Negli ultimi anni è diventata la più grande città dell’Islanda orientale ed ospita i principali servizi, trasporti e centri amministrativi della regione. Possiede un aeroporto, un’università e un ospedale. La città dovrebbe continuare ad espandersi nei prossimi anni in conseguenza del boom economico atteso nella regione dovuto ai progetti di produzione di energia idroelettrica e di una fonderia d’alluminio. Proseguimento per il sud est. Cena e pernottamento.
5° Giorno: HÖFN AREA -VIK AREA. Prima colazione. Partenza in pullman ed escursione in battello sul lago glaciale di Jökulsarlonl; è il più grande e più conosciuto lago di origine glaciale dell’Islanda. Possiede una profondità massima di 260 m. Una delle sue caratteristiche più sorprendenti è la presenza di numerosi iceberg che derivano dalla lingua del ghiacciaio del Breiðamerkurjökull. Visita del parco nazionale di Skaftafell, una delle più belle regioni del paese, situato ai piedi del ghiacciaio Vatnajökul. Cena e pernottamento nel sud.
6° Giorno: VIK AREA -REYKJAVIK. Prima colazione e partenza in direzione Reykjavik. Si prosegue con sosta alle cascate Seljalandsfoss. Soprannominata la Cascata Liquida situata all’entrata del parco naturale di Thorsmörk ed è formata dal fiume Seljalandsà, a sua volta originato dal vicino ghiacciaio Eyjafjallajòkull. Arrivo a Reykjavik sistemazione in hotel. Cena. Pernottamento.
7° Giorno: REYKJAVIK. Prima colazione. Escursione alla famosa Cascata d’ Oro, Gulfoss e la zona geotermica dove si trova il grande Geiser. E’ formata da due salti di 11 mt e 21 mt di altezza che scompaiono in un canyon stretto e profondo. Proseguimento per il parco nazionale di Thingvellir, uno dei siti di maggior importanza paesaggistica e di interesse geologico conosciuto per i suoi spettacolari geyser e per la sua notevole bellezza paesaggistica. L’ istituzione del Parco risale al 1930 ed è diventato patrimonio culturale della lista Unesco. Il paesaggio è di tipo vulcanico, con parecchie faglie e gole che testimoniano il fenomeno naturale della deriva dei continenti. Proprio una di queste faglie, quella di Almannagjá (che significa “gola di tutti gli uomini”) è meravigliosa e rappresenta uno dei punti di maggiore interesse naturalistico del parco. Lunga circa 5 chilometri, questa faglia è un vero e proprio canyon. Visita ad una serra di pomodori riscaldata esclusivamente con le risorse geotermali. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento in hotel.
8° Giorno: REYKJAVIK - ITALIA. Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con voli di linea. Arrivo e trasferimento in pullman alle località di partenza.

 

CONDIZIONI E PREZZI COME DA CATALOGO SINFERIE TOUR E CROCIERE 2018
http://www.sinferie.it/files/foto/b188635fb356d10c4247dc0342855fb6.pdf

LA QUOTA COMPRENDE: Trasferimento Valtellina - aeroporto a/r; trasporto aereo in classe economica; tasse aeroportuali; trasferimenti e visite con pullman e guida locale in lingua italiana come indicato nel programma; sistemazione in camere doppie con servizi; pasti come da programma; Visite ed escursioni con guida locale indicate nei programmi (ingressi inclusi solo quando espressamente specificato); assistenza di tour escort locale gg2/gg7; assicurazione sanitaria.
LA QUOTA NON COMPRENDE: facchinaggio; pranzi; mance; bevande; extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato ne la quota comprende programmi.
FACOLTATIVA: possibilità di stipulare polizza annullamento (2.5%) calcolata sul totale delle quote della presente quotazione.